benvenuti

I cuori puri sono i benvenuti....per tutti gli altri c'è speranza.

martedì 16 maggio 2017

dal mio blog "Homo Brontholis"



Adattarsi non significa scivolare sui problemi per evitarli ma tentare di fronteggiare al meglio gli eventi che quotidianamente la vita ci propone.
Illustri etologi affermano che l'evoluzione non dipende da altro che dalla capacità di adattamento della specie. 
Qualunque,con una sola eccezione :l'Homo Brontholis !
La mia città è prossima a vivere un bellissimo evento di sport che non capita spesso;sarà arrivo di tappa del Giro d'Italia con permanenza e ripartenza il giorno dopo.
Se vi devo spiegare che parlo di ciclismo vi tolgo il saluto !
Per come la vedo io è una festa per la città, è un modo per farla conoscere a chi non ha mai pensato di venire a farci visita e magari ingolosirlo a farlo.
Il ciclismo è espressione di democrazia.
Porta gioia transitando sotto i balconi e nelle vie ,colora la strada,ti fa ascoltare il fruscio delle ruote.
Il costo del biglietto è la passione,nulla di più.
Qui entra in gioco l'Homo Brontholis !
Ovvio che per godere di due giorni di spettacolo puro alcuni disagi verranno a verificarsi;per quanto rodati ed esperti gli organizzatori devono sempre fare i conti con la viabilità e ricordiamoci che le nostre città non sono squadrate tipo Los Angeles.
Hanno origini antiche per cui sono piccole e tortuose in molti dei bei borghi che il Giro attraversa per cui alcune vengono chiuse,in altre modificato il senso di circolazione.
E qui iniziano le critiche .
Fioccano !
Ragazzi non si può avere tutto,bisogna anche sapere essere duttili.
Organizzatevi,si può e ancora non è reato.
Esempio:oggi Posta,Banca,e scorte per Micio Pippo che ha una dieta particolare da seguire.
Domani spesa così da non essere l'ennesima cogliona che congestionerà il traffico nei due giorni cruciali dell'evento.
Credetemi si può! 
Doppio vantaggio; con la mia bici andrò a godere dell'arrivo e sarà gioia per chiunque degli atleti partecipanti.Una specie di tifo annullato fino a fine tappa come quando si abbuona il ritardo ai tre chilometri in caso di caduta nelle tappe con arrivo in volata.
La mattina dopo li vedrò sfilare verso il chilometro zero riconoscente della gradita visita.
Alla faccia dei brontoloni cui non va mai bene niente lo si faccia o meno,mi sarò divertita e non importa se si è verificato qualche disagio.

Due giorni non sono la vita ma quanta vita in quei due giorni.


.


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta,con garbo